Grande calcio mercoledì pomeriggio alle 14,30 allo stadio Carlo Zecchini: va in scena il recupero della 12ª giornata del girone E di serie D tra Us Grosseto e Follonica Gavorrano, rinviata lo scorso 18 novembre per l’allerta meteo.

Le due massime rappresentanti provinciali si presentano a questo appuntamento reduci da una bella vittoria: i biancorossi dell’ex gavorranese Lamberto Magrini sono passati sul campo dell’Aglianese, i biancorossoblù dell’ex Grifone Paolo Indiani hanno impiegato un tempo per sbarazzarsi del Ponsacco.

Lamioni impegnato contro il Ponsacco

«Per noi – sottolinea proprio Paolo Indiani – è una prova del nove, un test importantissimo. Contro il Ponsacco siamo tornati alla vittoria dopo una lunga astinenza, ma se non diamo seguito al successo di domenica scorsa non abbiamo fatto niente».

«Ci troveremo di fronte una squadra che sta facendo bene – aggiunge il tecnico di Certaldo  – ma continuando a giocare come abbiamo fatto contro il Ponsacco possiamo dire la nostra».

Indiani torna allo Zecchini da ex per la seconda volta: lo aveva già fatto qualche anno fa con il Pontedera. «A Grosseto, nel 2002-2003 – sottolinea – fu una delle mie più belle stagioni e mi auguro che i tifosi mi rivedano e mi ricordino con piacere».

Per Indiani quella di mercoledì è la settima partita con il Follonica Gavorrano: finora ha raccolto una vittoria, quattro pareggi e una sconfitta nella disgraziata gara gettata alle ortiche contro il Foligno. Sette i punti raccolti, come Bonuccelli (due vittorie, un pareggio e tre sconfitte).

Con Indiani il Follonica Gavorrano ha una sua identità precisa, un gioco efficace e può giocarsela alla pari con qualunque squadra.

«Andiamo a Grosseto – ha detto il direttore generale Filippo Vetrini – per fare risultato pieno, pur rispettando un avversario che sta comportandosi davvero bene. Prima del calcio d’avvio non firmerei per un pareggio».

Per quello che riguarda la formazione, Indiani sceglierà l’undici di partenza sulla base della condizione psico fisica. I ragazzi hanno giocato domenica su un campo pesantissimo con un rendimento continuo e senza risparmiarsi, prima per mettere al sicuro il risultato e poi per cercare con insistenza il quarto gol, negato in più occasioni dal portiere pisano Mariani. L’auspicio è che le netta affermazione contro il Ponsacco aumenti l’autostima dei ragazzi in maglia biancorossoblù e li porti a confermare le belle cose viste domenica scorsa per allungare la striscia positiva.

Arbitro: Roberto Lovison di Padova; assistenti Pier Paolo Carella di L’Aquila e Matteo Lauri di Gubbio.

La classifica del girone E: Monterosi 26; Albalonga 24; Scandicci, Grosseto 22; Sangiovannese 21;  Sporting Trestina, Grassina 19; Foligno 18; Aglianese 17; Bastia 15; Follonica Gavorrano, Cannara, Ponsacco, Flaminia, Aquila Montevarchi, Pomezia 14; San Donato Tavarnelle, 13; Tuttocuoio 8.