«Partiamo per una stagione da protagonista». Il Follonica Gavorrano 2019-2020 nasce con la consapevolezza di aver messo in piedi una rosa competitiva (che verrà integrata nei prossimi giorni con l’arrivo di almeno un paio di under) che può garantire un torneo di serie D di primo piano. I biancorossoblù ripartono dalla finale playoff, disputata dopo aver incantato le platee del girone E con una seconda parte di campionato spettacolare. Solo la neopromossa Pianese (con la quale verrà disputato il primo incontro amichevole il 28 luglio), nelle ultime 19 fatiche, è riuscita a tenere il passo di Conti e compagni.

Sono ventinove i giocatori del Follonica Gavorrano che sabato pomeriggio si sono radunati allo stadio “Aldo Nicoletti” di Follonica.  Il primo a dare la carica è proprio il mister Vitaliano Bonuccelli, l’allenatore che ha già un posto nella storia del calcio nelle Colline Metallifere per aver condotto per la prima volta il Gavorrano alla serie C unica nella stagione 2016-2017. 

Vitaliano Bonuccelli

«Sono tornato in Maremma – ha sottolineato Vitaliano Bonuccelli – con grande entusiasmo per disputare un campionato importante. La serie D è un torneo difficile, il più difficile e sappiamo di dover dare sempre il massimo per soddisfare le aspettative della dirigenza».

«Partiremo con il modulo 3-4-2-1 – ha aggiunto il “Condor” – ma dobbiamo essere bravi a cambiare. A me piace attaccare, ma serviranno equilibrio e tanta attenzione.  Dobbiamo disputare una stagione importante all’altezza della nostra rosa. La nostra  squadra va perfezionata ma sistemeremo le cose al più presto. Questi ragazzi sono come li voglio io: con tanta voglia di far bene e tanta fame di vittoria».

«Lo scorso anno – ha aggiunto il direttore generale Filippo Vetrini – abbiamo fatto un campionato importante, una incredibile rimonta nei girone di ritorno che ci ha portato dal tredicesimo al quarto posto e alla finale dei playoff.  Vogliamo ripartire da lì.  All’appello manca Dell’Aquila e nei prossimi giorni arriveranno un paio di 2000 a rimpinguare il parco degli under. Mancano difensori e centrocampisti. Nel parco degli over abbiamo cercato giocatori che conoscevamo dal punto di vista caratteriale. E’ stata una lotta dura riportare il bomber Brega, il migliore tra i cannonieri dell’intera serie D,  dopo un solo anno di pausa. Siano convinti di aver allestito un organico importante.  Vorrei parafrasare una battuta del film “Benvenuti al sud” per far capire com’è il nostro ambiente. A Gavorrano si piange quando si arriva ma soprattutto quando si parte. Il progetto con il Follonica apre scenari diversi. L’obiettivo? Essere protagonisti per tornare in serie C. Vediamo strada facendo quale sarà il tempo necessario per tornare nella categoria superiore. Una cosa è certa: c’è bisogno di sistemare gli impianti per poter disputare la serie C a casa nostra». L’ultima battuta di Vetrini è sul girone di serie D: «Fino al 29 luglio si sono solo voci ma i ragazzi non devono preoccuparsi e pensare solo ad allenarsi. Al resto penseremo noi»..

Secondo il presidente Paolo Balloni «ci sono i presupposti per una buona stagione. Mi sembra un gruppo affiatato. Servono lavoro e serietà. A Follonica ci sono le condizioni per lavorare bene. Grande onore avere anche  la fiducia dell’ingegnere Luigi Mansi e del vicepresidente Lorenzo Mansi».

La squadra s’è intrattenuta anche con il vicepresidente Lorenzo Mansi, che ha salutato vecchi e nuovi giocatori, mostrando fiducia sull’esito positivo della nuova stagione che «nasce con l’ambizione di fare bene. Faremo il massimo conoscendo i nostri limiti.Quella che è stata costruita è una una bella squadra. Dopo aver confermato lo zoccolo dura della passata stagione sono stati effettuati acquisti mirati. E posso dire senza ombra di smentire che la rosa è forte».

«Per continuare a crescere – ha aggiunto Mansi – c’è bisogno del tifo e delle infrastrutture. Il dialogo con il  comune di Follonica c’è, ma purtroppo i tempi delle amministrazioni non vanno di pari passo con le esigenze di una società.  Questa rosa sono merita uno stadio pieno e stiamo lavorando per lo spirito di attaccamento. Non siamo società di proclami, ma di fatti. Il traguardo finale è arrivare anche a mille persone sugli spalti. Cercheremo ovviamente di avvicinare la gente con i risultati. Un settore giovanile forte, uno dei nostri cavalli di battaglia,  può aiutare a creare una società forte e una prima squadra forte. Abbiamo rinforzato il settore giovanile con una persona di fiducia come  Cacitti e prossimamente arriverà anche Michele Valvani, uno che ha lasciato il segno a Gavorrano».

Gli allenamenti prenderanno il via domenica mattina e andranno avanti fino al 20 agosto con una doppia seduta, al “Nicoletti”, alle 9 e alle 16,30. 

L’elenco dei  convocati al raduno.

Portieri: Tomasz Wroblewski (1999, proveniente dalla Pianese), Niccolò Carcani (2002, Cattolica Virtus Fi), Gianluca Mazzi (2003, Nuova Grosseto), Antony Giò Petruccelli (2001, confermato).
Difensori: Giacomo Benedini (1994, Arzachena), Matteo Catorcio i (2000, Borghesiana), Leandro Cavallini (2001, confermato), Marco Dell’Aquila (2000, Pianese), Leonardo Bruni (1997, confermato), Davide Ferrante (2001, confermato),
Riccardo Rubegni (2002, confermato), Pietro Carcani (2002, Cattolica Virtus Fi), Kristian Molia (2002, confermato), Giulio Grifoni (1993, confermato), Daniele Valente (1999, Piombino),
Centrocampisti: Marco Berardi (1996, confermato), Federico Conti (1988, confermato), Leonardo Costanzo (1995, confermato), Gregorio Cordovani (2002, confermato).
Attaccanti: Angelo Lombardi (1990, Savona), Cristian Brega (1987, Ponsacco), Vieri Di Blasio (2002, Cattolica Virtus Fi), Giacomo Vanni (1986, Us Grosseto), Nicola Lamioni (1991, confermato), Mattia Pardera (2001, confermato), Tommaso Carcani (2002, Cattolica Virtus Fi),
In prova: Francesco Ombra (2002, portiere, Bibbiena), Cristian Farini (2002, difensore, Bibbiena), Patrick Pasha (2000, attaccante, Cittadella).