•Follonica Gavorrano-Bastia 2-1

FOLLONICA GAVORRANO (3-5-2): Wroblewski; Ferrrante, Placido, Bruni; Grifoni, Gemignani (dal 46’ s.t. Rosa Gastaldo), Lepri (dal 29’ s.t. Pardera), Lombardi (dal 25’ s.t. Berardi), Ferraresi (dal 1’ s.t. Pietro Carcani); Benedetti (dal 37’ s.t. Torelli), Brega. A disp. Ombra, Guazzini, Berardi, Cordovani, Consonni. All. Paolo Indiani.

BASTIA (3-5-2): Meniconi; Marconi, Briganti, Bolletta; Rosignoli (dal 40’ s.t. Ardone), Menchinella, Belloni, Taifour (dal 10’ s.t. Ventanni), Bokoko; Felici (dal 32’ s.t. Sylla), Del Sante. A disp. Maniglio, Skenderi, Baldoni, Corriale,  Boninsegni. All. Gianpiero Ortolani.

ARBITRO: Angiolari di Ostia Lido (assistenti Giudice di Frosinone, Tincani di Roma 2).

RETI: nel p.t. al 20’ Lepri, al 32’ Benedetti; nel s.t. al 22’ Bokoko

NOTE:  ammonito Ferraresi, Taifour, Pardera. Angoli 8-5. Rec.: p.t. 1’, s.t. 5’-

Il Follonica Gavorrano torna alla vittoria, dopo un mese esatto contro il Bastia (2-1 il finale) nel recupero della 17ª giornata d’andata, disputato davanti al pubblico amico dello stadio Malservisi-Matteini, e si porta in decima posizione, fuori dalla zona playout.

Angelo Lombardi in azione nella gara contro il Bastia

I ragazzi allenati da Paolo Indiani hanno ottenuto  meritatamente i tre punti,  sono stati padroni della gara per più di un’ora, mettendo in mostra un bel gioco e tenendo a debita distanza gli umbri, superati con due reti nella prima frazione, con Lepri (l’unica novità rispetto allo schieramento titolare di domenica scorsa) e Lorenzo Benedetti, al primo gol in Maremma. I biancorossoblù ad inizio ripresa hanno sfiorato il terzo gol, ma dopo l’inaspettata segnatura di Bokoko si sono abbassati, subendo troppo il tentativo di rimonta ospite. La squadra è apparsa impaurita e il tecnico ha rinfoltito il centrocampo per conservare tre punti fondamentali per il prosieguo della stagione. Una vittoria che consente di salire a 22 punti e guadagnare tre posizioni in vista della sentita sfida di domenica prossima sul campo della Sangiovannese.

Lorenzo Benedetti ha segnato il primo gol in Maremma

«L’importante – ha commentato l’attaccante Lorenzo Benedetti a fine gara – era portare a casa il risultato pieno e ci siamo riusciti con i denti stretti. Venivamo da un periodo negativo e questo ci fa ben sperare per il futuro. Il calo nel finale è stato un soprattutto fisico, Domenica scorsa abbiamo giocato una gara dispendiosa, come del resto oggi».

«Il solito errore clamoroso – sottolinea invece il direttore generale Filippo Vetrini– ci ha complicato la vita nella seconda parte della ripresa. Fino al 2-1 del Bastia la gara era incanalata nel binario giusto. Il Gavorrano ha meritato il doppio vantaggio, anche se alla fine la palla bruciava e ci era presa la paura. Abbiamo fatto una buona gara e mi auguro e sono sicuro che la qualità della squadra verrà fuori. Con i risultati troveremo la giusta tranquillità e continuità».

Il Follonica Gavorrano, dopo un quarto d’ora con pochissime emozioni cambia marcia, e fa girare la partita a suo favore: al 16’ la rovesciata, stilisticamente molto bella, di bomber Brega finisce a lato;  un paio di minuti dopo il tentativo dello stesso Brega va di poco alto. Al 20’ arriva il gol del vantaggio: Lepri, servito dal cross di Ferraresi, tira a colpo sicuro ma un difensore umbro respinge sulla linea, ma Lepri è il più veloce a riprendere la palla e a metterla in fondo al sacco.

Dopo una rete annullata per fuorigioco al Bastia (la punizione di Felici è andata direttamente in rete, con una impercettibile deviazione di un giocatore ospite), i biancorossoblù raddoppiano al 32’: cross dalla destra di Grifoni, Brega porta via un avversario a vantaggio di Lorenzo Benedetti che sale in cielo e mette in rete di testa. «Grazie al bel movimento di Brega – sorride il bomber – è stato abbastanza facile».

Un colpo di testa di Cristian Brega

Al 9’ la prima occasione della ripresa: Gemignani serve Brega che da poco fuori dall’area lascia partire un destro che termina di poco a lato. Al 12’ il destro di Lombardi esce di poco alla destra di Meniconi. Al 20’ c’è il primo intervento, peraltro semplice, di Wroblewski che ferma il tentativo di Del Sante.

Al 22’, a sorpresa, il Bastia riapre il match: Del Sante trova lo spazio per crossare dalla sinistra per Bokoko che in scivolata supera il portiere maremmano. Il Follonica Gavorrano si rituffa subito in avanti e al 23’ Grifoni chiama al lavoro Meniconi. Al 27’ Bolletta colpisce di testa su calcio d’angolo ma la palla va sopra la traversa. Il Bastia ci crede e continua a spingere. Al 31’ Del Sante riceve da Belloni e in mezza rovescia mette alto, mentre al 33’ Ventanni mette fuori da buona posizione. Al 45’ Brega, servito da Berardi, perde l’attimo per segnare il terzo gol e si vede deviare il tiro da un difensore. Nei cinque minuti di recupero i locali mantengono il vantaggio e sorridono per una vittoria fortemente voluta, al Bastia rimane la soddisfazione di aver disputato un buon secondo tempo.

L’ANALISI DEL DIRETTORE GENERALE FILIPPO VETRINI

L’INTERVISTA AL PRESIDENTE PAOLO BALLONI